iTunes Match sbarca anche in Italia

| 03/05/2012 | 0 Commenti

Finalmente, dopo mesi di attesa per noi italiani, anche il popolo della nostra bella penisola può utilizzare iTunes Match, il servizio clouding music targato Apple.

iTunes Match è finalmente arrivato anche da noi, e quindi a fronte di un costo annuale di 24,99 euro, che sinceramente non mi sembrano molti a fronte del servizio offerto, avremo la possibilità di ascoltare tutta la nostra musica da qualsiasi device o computer con iTunes pur non avendo caricato la musica direttamente sul dispositivo ma sfruttando la tecnologia di clouding introdotta da Apple lo scorso novembre con iCloud.

Ma come funziona iTunes Match?

Come abbiamo detto, dopo aver aperto iTunes, e cliccato sulla sinistra sul nuovo collegamento comparso da pochi giorni “iTunes Match” con a fianco il simbolo della nuvoletta, ci verrà chiesta conferma dell’attivazione e verranno quindi, dopo aver accettato le condizioni, addebitati i 24,99 euro annuali. Attenzione che il rinnovo annuale è automatico, ma sarà possibile disabilitare il rinnovo per il secondo anno dalle impostazioni dell’account personale.

A partire da questo momento il programma confronterà i brani presenti nella nostra libreria personale con quelli presenti su iTunes Store e, se presenti, non verranno caricati sul server, ma verrà quindi caricata una sorta di lista dei brani da noi posseduti; se il brano invece non  è presente sullo store allora verrà caricato sul server Apple e sarà quindi disponibile solo dopo l’upload.

A questo punto, basta attivare nelle impostazioni di iOS, alla voce “musica”, il pulsante iTunes Match e avrete quindi la possibilità di scaricare ed ascoltare tutti i brani che avrete nella vostra libreria pur non essendo fisicamente sul vostro dispositivo. Ovviamente fate attenzione ai piani dati offerti dagli operatori, non superate il limite per non incorrere in costi aggiuntivi o scaricate la musica tramite wifi.

La qualità è AAC 256 kbs. La parte interessante inoltre è questa: qualora i vostri brani, regolarmente acquistati o acquisiti tramite CD ad una qualità inferiore, saranno comunque disponibile alla qualità Apple.


Tags: , , , ,

Categorie: Apple, News Apple

L'autore ()

Mi chiamo Stefano, appassionato di computer ed elettronica fin dalla tenera età, mi avvicino al mondo Apple attraverso l’iPhone 4. Inizialmente scettico per un prodotto, secondo me, troppo costoso per quello che doveva essere un semplice telefono, la mia passione sfocia ben presto in una cultura per un mondo che “o ami, o odi”, quello della mela! Mi occupo della categoria Apple nel blog di Geeklino.